In evidenza TOP

Crediti formativi per attività interne ed esterne alla scuola

Gli alunni delle classi terzequarte e quinte, che hanno svolto attività esterne alla scuola, devono consegnare le attestazioni per il riconoscimento del credito formativo al docente coordinatore di classe entro mercoledì 12 maggio 2021Il coordinatore deve riassumere i dati in una tabella e inviarla alla signora Vincenza Chimenti (vincenza.chimenti@ittmarcopolo.edu.it) entro venerdì 14 maggio 2021.

I referenti e i tutor delle attività, dei progetti e dei corsi PON svolti a scuola, che prevedono il riconoscimento di crediti formativi, devono inviare alla signora Vincenza Chimenti (vincenza.chimenti@ittmarcopolo.edu.it) gli elenchi degli studenti che vi hanno partecipato in misura significativa (almeno il 70% degli incontri) con indicazione della classe, sempre entro venerdì 14 maggio 2021

In considerazione della poca chiarezza che si registra ancora sui crediti formativi, si precisa quanto segue.

  • I crediti scolastici che vengono assegnati ogni anno nelle classi terza, quarta e quintasono basati sula media dei voti finali.
  • In base alla media dei voti finali si ha diritto ad un credito scolastico che prevede una banda di oscillazione di 1 punto.
  • Il punto in più che porta al massimo della banda di oscillazione può essere attribuito perché si ha una media con la prima cifra dopo la virgola superiore a 5 (ad es. 6,7) o perché si hanno crediti formativi interni (partecipazione ad attività proposte dalla scuola) o perché si hanno crediti formativi esterni (volontariato, attività sportive, ecc.).
  • Non è possibile ottenere più di un punto complessivo perché non si può superare il massimo della banda di oscillazione. Quindi non è consentito sommare le attività svolte perché non è possibile ottenere più punti.  
  • crediti formativi interni, legati ad attività svolte a scuola, saranno verificati d’ufficio dalla scuola stessa e quindi non è necessario produrre alcuna documentazione. È evidente che occorre che ci sia stata una partecipazione significativa alle attività proposte: non è sufficiente, ad esempio, avere partecipato ad una sola lezione del corso di giapponese.
  • Le attività esterne alla scuola per il riconoscimento del credito formativo devono essere documentate dallo studente e la relativa certificazione deve essere consegnata al coordinatore di classe, come indicato sopra.

Lettera del preside - 2 aprile 2021

Cari studenti, cari insegnanti, cari genitori, caro personale Ata,
scrivo intanto per farvi gli auguri in occasione delle feste di Pasqua. In un periodo così difficile e faticoso qualche giorno di riposo ci farà senz’altro bene. Serve anche a ritrovare le energie e lo spirito giusto per affrontare l’ultima parte dell’anno scolastico.
Mi permetto di invitare gli studenti a fare dopo Pasqua un ultimo sforzo, studiando con il massimo impegno possibile e invito anche gli insegnanti a proseguire il loro lavoro con la consueta dedizione, cercando la giusta misura nel "passo" delle lezioni, nel carico di lavoro da assegnare ai ragazzi e nelle valutazioni.
Sulle valutazioni quotidiane e su quelle dello scrutinio finale serve una riflessione approfondita. Non è davvero facile valutare nella condizione in cui ci troviamo e non sarà facile decidere le promozioni, le non promozioni e le sospensioni del giudizio. Personalmente credo sia giusto che il Governo non preveda “sanatorie” come lo scorso anno, lasciando le decisioni finali alla scuola e agli insegnanti, che le assumeranno nella loro autonomia. Ma credo anche che in un anno di pandemia, con tantissimi giorni di didattica a distanza, le valutazioni non potranno essere quelle di un anno normale. È un equilibrio molto difficile da trovare. Bisogna interrogarci tutti. Sul senso della valutazione, su cosa, su come e su perché si valuta. E anche su come accogliere e sostenere i ragazzi che, per diversi motivi, non ce la fanno.
Per questo nelle prossime settimane convocherò incontri con gli insegnanti. È necessario aprire una riflessione collettiva e cercare di costruire una linea comune in vista degli scrutini finali. E sarà importante ascoltare il parere degli studenti, anche se chiaramente le decisioni sulle valutazioni spettano agli adulti, che ne sono responsabili. Non possiamo arrivare a giugno impreparati. Considerati i tempi stretti degli scrutini, rischieremmo decisioni sbagliate, che non ci possiamo permettere. In un anno come questo, la questione è particolarmente delicata e va approfondita prima. Tutti insieme, nel rispetto della libertà di insegnamento e della pluralità di posizioni. È anche in questi momenti che una scuola si riconosce come comunità, nel tentativo di far crescere una cultura condivisa sui temi fondamentali.
E, come comunità, nei prossimi mesi dovremo confrontarci anche su come ripensare la scuola dopo la pandemia. Ma avremo modo di riparlarne perché stiamo lavorando alla realizzazione di iniziative in questo senso, oltre che alla progettazione di altre “sorprese” che proveranno a rendere la nostra scuola sempre più bella e accogliente.
Sperando di rivederci presto in presenza,
porgo un caro saluto a tutti e rinnovo gli auguri di una buona Pasqua

Ludovico Arte, Dirigente Scolastico ITT Marco Polo di Firenze

#Tuttomeritomio: Borse di studio per gli studenti delle classi quinte

Anche quest'anno Fondazione CR Firenze e Intesa Sanpaolo, con l’Università degli Studi di Firenze, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana e in collaborazione con GLab di Fondazione Golinelli offrono borse di studio agli studenti delle classi quinte delle scuole di Firenze.

Possono accedere a #TUTTOMERITOMIO i giovani residenti da più di 5 anni nelle province di Firenze, Arezzo e Grosseto, le cui famiglie rientrano in 1a e 2a fascia ISEE.

Gli studenti dovranno dimostrare di aver ottenuto una media superiore al 7,5 nell’ultimo a.s. con almeno il voto dell’8 in condotta. Inoltre, tutti gli studenti selezionati dovranno avere voto di diploma, da produrre quando ottenuto, pari o superiore a 80/100.

Il contributo per gli studenti che si iscriveranno a corsi di laurea dell'Ateneo fiorentino potrà variare da 3600 a 11600 euro per anno che potranno essere sostenute ad esempio per i servizi seguenti:

  • Trasporti pubblici e regionali
  • Corsi di lingua, di informatica, di approfondimento
  • Strumenti musicali, attrezzature informatiche, libri e riviste
  • Ingressi a musei, mostre, teatri e cinema
  • Abbonamenti per attività sportive e attrezzature sportive
  • Vitto e alloggio per gli universitari non residenti a Firenze.

La scadenza per l'invio della domanda è il 30 giugno 2021.

A questo link si trova il BANDO

Per partecipare bisogna seguire le indicazioni alla pagina: https://www.tuttomeritomio.it/come-partecipare/

Sul sito web https://www.tuttomeritomio.it/ sono disponibili tutti i dettagli del progetto.

Corso serale per adulti Tecnico per il Turismo al Marco Polo da a.s. 2021/2022

Oggi abbiamo avuto una notizia importante per il Marco Polo, ma crediamo anche per il quartiere dell'Isolotto e per tutta la città di Firenze. Dall'anno scolastico 2021/2022 sarà aperto un corso serale per adulti ad indirizzo Tecnico per il Turismo presso la sede di via San Bartolo a Cintoia. In un momento di crisi come questo abbiamo voluto dare un segnale di fiducia, offrire una possibilità a tutti coloro che vogliono ripartire acquisendo un diploma nel Turismo, un settore che non può non rinascere, in tutta Italia, ma in particolare in Toscana e a Firenze. Anche se probabilmente dovrà avere caratteristiche diverse e un'identità nuova che tutti insieme dovremmo provare a costruire. Personalmente ho insegnato nei corsi serali e ho verificato che rappresentano una straordinaria esperienza educativa, un'occasione per incontrare meravigliose storie di donne e uomini che hanno il coraggio e la forza di riprendere gli studi, spesso dopo molti anni e in mezzo a mille difficoltà. Il serale svolge anche un'importante funzione sociale, che richiede attenzione e sensibilità. Cercheremo di affrontare questa nuova sfida con il massimo impegno. Nelle prossime settimane daremo informazioni su come funzionerà il corso serale e su come iscriversi. Chi fosse interessato può comunque cominciare a scrivere a staffdipresidenza@ittmarcopolo.edu.it

App del Marco Polo

Da oggi 27 luglio è disponibile sul Play Store di Android e sull'Apple Store la nuova App della nostra scuola. Si può scaricare gratuitamente cliccando sui link seguenti

 

App Marco Polo per Android

App Marco Polo per Iphone

oppure cercando "Marco Polo Firenze" sul proprio App Store.

Per adesso la App contiene alcune informazioni di base, da settembre si troveranno notizie aggiornate su tutto quello che succede a scuola.

Nei prossimi mesi inoltre, saranno attivati strumenti innovativi che consentiranno a tutti di aggiungere contenuti e di contribuire al miglioramento della scuola con idee e proposte.